FREE AS A URBAN-BIKER

Emilio Rigatti MINIMA PEDALIA Viaggi quotidiani su due ruote e manuale di resistenza automobilistica

Emilio Rigatti MINIMA PEDALIA Viaggi quotidiani su due ruote e manuale di resistenza automobilistica

…ovvero come uno stile di vita finalmente ha il suo Manifesto o, almeno, un suo Manuale di riferimento!

‘’Scripta Manent” – questo il mantra di concretezza con cui siamo cresciuti e se questo è vero, allora “Minima Pedalia-Viaggi quotidiani su due ruote e manuale di resistenza automobilistica’’ (Ediciclo – 10 euro), manuale semiserio per abbandonare l’auto in favore della bicicletta va preso tremendamente sul serio. Anche se l’intenzione del professor Emilio Rigatti trova forma e parole nel tono pratico del manuale d’istruzione per assimilare nel reale una scelta di vita che pesca dall’ideale: la rinuncia convinta e spontanea alla quotidianità dell’automobile

Impresa per nulla facile e di immediata realizzazione, come si comprende dal racconto del primo anno di ‘’disintossicazione’’ dalle quattro ruote, in un crescendo di esperienze ibride tra ironia e pensiero assoluto, situazioni esilaranti e costruzione dell’abitudine di usare la bicicletta…sempre! Scegliendo così, in un misto di poesia e praticità, la bicicletta come unico mezzo di spostamento e trasporto tanto da diventare Filosofia di Vita

Ovviamente My Bicyclette è tra i fan assoluti di questo approccio sostenibile alla mobilità e all’esistenza…oltre che già in poltrona assorbiti nella lettura di questo meraviglioso spunto narrativo disponibile in libreria già dal 17 marzo

Minima pedalia - Rigatti

Minima pedalia – Rigatti

Raccontare e condividere esperienze, da sempre, sta alla base del progresso dell’uomo che spesso ha migliorato la qualità di vita individuale e collettiva replicando comportamenti virtuosi. Consigliamo perciò di prendere l’approccio del professor Rigatti in seria considerazione…tanto più che, se davvero “Scripta Manent’’ allora meglio fidarsi di quelle che, sotto forma di consiglio, arrivano da un Buon Maestro…ne abbiamo davvero bisogno 😉

Paesaggio, (bici) e architettura: arriva a Torino il Convegno Mondiale IFLA 2016

IFLA2016 - Congresso Mondiale degli Architetti del Paesaggio

IFLA2016 – Congresso Mondiale degli Architetti del Paesaggio

Sentire tutte insieme, all’interno di una stessa discussione, le parole Paesaggio, Tutela dell’Ambiente e Beni Comuni non può non creare in MyBicyclette un forte senso di empatia e partecipazione. Gli elementi appena descritti costituiscono la base culturale e reale di tutto ciò che compone l’idea di Mobilità Sostenibile: un ambiente sano e valorizzato da attraversare nello spazio e come stile di vita

Che questo stimolo provenga dal mondo degli architetti non stupisce affatto in quanto già metaforicamente si pongono come categoria professionale che ha nella propria Mission la creazione di Qualcosa nello Spazio, possibilmente valorizzandolo. Ed è appunto la meravigliosa Torino la cornice prescelta per ‘’Tasting the Landscape’’ il tema del 53° Congresso Mondiale IFLA – International Federation of Landscape Architects previsto dal 20 al 22 Aprile, organizzato da AIAPP – Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio, rappresentante di IFLA in Italia, in collaborazione con la Città di Torino.

Il Paesaggio al centro, dunque. Come esperienza emozionale di bellezza, di salute e di libertà. Dipende sempre da come lo si usa (Beni Culturali) e come lo si valorizza (approccio politico-culturale). Noi di MyBicyclette non abbiamo dubbi: il Territorio e in particolare il Paesaggio sono patrimonio comune di una Società che desideriamo più aperta, colorata, partecipata, sana ed etica. La bicicletta si propone quindi come una delle espressioni più in linea con questo tipo di Visione, riuscendo a condensare in sé Salute, Cultura, Bellezza e Stile

Quindi saremo col pensiero a fianco agli oltre 2000 professionisti attesi, tra cui architetti del paesaggio provenioenti da tutto il mondo in rappresentanza di associazioni nazionali riunite nella rete IFLA (IFLA Europe, IFLA Americas, IFLA Africa, IFLA Asia-Pacific) e inoltre agronomi, ingegneri, tecnici delle Pubbliche Amministrazioni europee, politici e amministratori.

A tutti questi professionisti ovviamente non manchiamo di far arrivare anche un ulteriore suggerimento…fatevi un giro in bici nella bellissima Torino per assaporare al meglio il nostro Paesaggio!

Per chi fosse interessato a iscriversi al Convegno è possibile avere tariffe agevolate entro il 29 febbraio!

Per iscrizioni e info sul programma: http://www.ifla2016.com/

 

Ma quanto sei capo?

 

 https://www.youtube.com/watch?v=AAvEnZKfxQE

https://www.youtube.com/watch?v=AAvEnZKfxQE

Oggi invece di coinvolgervi in una riflessione profonda o informarvi su qualche novità necessaria o raccontarvi una storia di alto impatto emotivo vorremmo sfidarvi… !

Voi siete capaci? Guardate un po’ questo fanciullo per le strade di città del nord-Europa come sfrutta ogni sua qualità per un mix di equilibrio atletico e capacità zen di ‘’rimanere sospeso’’ mentre il mondo si appoggia.

Guardatevi questo veloce video nel cui titolo risiede già tutto il senso della sfida che vi lanciamo ‘’Waiting for green light Like A Boss’’  

Siete capaci? Provateci, e fateci sapere direttamente qui attraverso il nostro blog o sulle pagine FB/TWT/IG

Christmas time!

xmas tips

xmas tips

Cari urban bikers,

mancano solo 10 giorni a Natale!! Prima di gettarvi nella ressa dei negozi del centro e acquistare regali senza arte né parte, date un occhio a questo post e ispiratevi comodamente dalla vostra poltrona ai nostri suggerimenti per un Natale a 2 ruote!

Vi suggeriamo di accompagnare la vostra lettura con una fumante tazza di caffè mentre cercate con calma i regali per i vostri cari… a voi una bella carrellata di idee orginali e di design!

LA NOTTE E’ PIU’ BELLO…

Gente della notte, Jovanotti, Courtesy of rockol.it

Gente della notte, Jovanotti, Courtesy of rockol.it

‘’La notte è più bello, si vive meglio…per chi fino alle cinque non conosce sbadiglio…e la città riprende fiato, sembra che dorma…e il buio la trasforma, le cambia forma…’’  beh, potremmo andare avanti a cantarla tutta perché è una canzone incredibile, perché ci porta indietro agli anni della fanciullezza…ma anche perché mai parole furono e sono più azzeccate per descrivere quello che da un po’ di tempo sta accadendo per le strade di Torino, almeno una volta a settimana

E ci piace parlarne  ovviamente perché ne siamo gli artefici (in partnership ovviamente) ma anche per il fatto che sia un’iniziativa davvero carina…e ne avremmo parlato lo stesso anche non fossimo direttamente gli artefici 😉

Tornando alla Notte, ne abbiamo estratto tutta la luce e la magia per montarle su percorsi a tema che creassero cultura e conoscenza sulla nostra bellissima città: da qui, BikeTOnight che oltre al gioco di parole, si propone di accompagnare appassionati di storia, curiosi a prescindere, urbanbikers impenitenti, cacciatori di avventure e altri profili tutti con il loro ‘’personalissimo Perché’’ in una pedalata notturna condivisa attraverso un filo conduttore in grado di legare vie, strade ed epoche storiche. Sì, perché ovviamente MyBicyclette si propone di costruire Qualità non solo in tema di bici…e questa Qualità viene garantita dalla enorme competenza, dalla profonda passione e dalle encomiabile disponibilità di una delle maggiori conoscitrici di Torino: Giulia Pes, storica e guida turistica di rara competenza, infatti ci conduce per i sentieri tracciati insieme al marito Silvio Dealessandri (esperto urbanbikers e ‘’malato’’ di sport in generale) per far luce su alcuni momenti significativi della Storia della città, tradotti in luoghi

Perciò, dopo le fortunatissime edizioni dedicate alla Torino ottocentesca delle esecuzioni capitali (particolarmente apprezzata la sosta sotto casa del fu-Boia) attualmente il tour è in pieno fermento con il programma ‘’Torino dotto le bombe’’, dedicato ovviamente alla Seconda Guerra Mondiale e alla Resistenza organizzata localmente

Tutto questo per dire che:

  • come vi avrà raccontato prima la maestra e poi spiegato la professoressa, la Storia è molto più che importante: è imprescindibile per comprendere chi siamo e da dove arriviamo
  • se vissuta pedalando in una passeggiata notturna, la Storia diventa anche momento piacevole per socializzare e osservare spazi sotto una luce diversa
  • in ogni caso, una sgambata dopo cena mal non fa
  • sempre meglio provare piuttosto che avere inutili rimpianti
  • nel caso foste pronti per la prossima serata, fatevi un giro in www.mybicyclette.it per cercare gli accessori giusti per il vostro tour

 

 

 

La classe non è acqua. E’ semplicemente bicicletta

Pin https://www.pinterest.com/pin/39265827971395652/

Pin https://www.pinterest.com/pin/39265827971395652/

Semplice, elegante, minimal (come ora bisogna dire), essenzialmente di classe. Per una volta lasciate parcheggiato il vostro bolide fumante e godetevi il venerdì sera di questo Autunno che si sta inoltrando verso il fine anno. Abbandonatevi nel meraviglioso buio freddo e pulito delle sette di sera pedalando per le vie pedonali e il centro storico delle vostre bellissime città, quando le luci della strada vi circondano e vi scaldano e vi accompagnano per l’ultimo pezzo di giornata. Da vivere fuori ancora per un po’…perché ci sono ancora tutte quelle parole che abbiamo pensato tra la mattina e il pomeriggio (sperando di ricordarle davanti ad un bicchiere con amici e fidanzati) e che vanno ‘’liberate’’ da una mente troppo carica di troppe cose

Quindi l’invito, che ha però tono di Imperativo semi-assoluto, è di armarvi della vostra bella bicicletta (se nonne avete ancora una degna di voi e del vostro stile, vi sussurriamo all’orecchio di farvi un giro su Mybicyclette) e di raggiungere il miglior posto che vi balzi in mente per un aperitivo che chiuda la settimana con gran qualità

Pedalate, respirate, assorbite scorci e sorpassate persone con gli occhi ma in qualche modo rimarrete dentro i vostri luoghi… molto più di prima

Questo il nostro consiglio, il resto lo mettete voi e la vostra immaginazione.

Anche questa è #bicycultura

Torna Bike ToNight – pedalate notturne e non solo!

Bike ToNight

Bike ToNight

Come avrete visto sulla nostra pagina Facebook sono tornati gli appuntamenti di Bike ToNight! Inoltre è stata organizzata una pedalata autunnale per bimbi e famiglie il prossimo 24 e 25 ottobre.

Qui di seguito il comunicato stampa completo con tutte le date e le informazioni relativi agli orari e prezzi. Vi aspettiamo!

#bikeToNight #bicidautunno #bicycultura

Mybicyclette presenta il calendario d’autunno di «Bike ToNight»

Dopo il successo dei primi appuntamenti con le pedalate notturne «Luci e ombre della Torino Ottocentesca» dello scorso settembre, Mybicyclette (www.mybicyclette.it), l’e-commerce dedicato agli amanti della bici, propone un nuovo calendario delle itinerari autunnali per il progetto #bikeToNight.

Anche questa nuova serie di gite in bicicletta è nata grazie alla collaborazione con Silvio Dealessandri, esperto ciclista, e Visi-to (www.visi-to.it), il sito nato per promuovere Torino e il suo territorio creato da Giulia Pes, storica dell’arte e guida turistica abilitata.

Si tratta di tre nuovi percorsi tematici, serali e non, per scoprire luoghi, storie, aneddoti e curiosità della città: «I colori dell’autunno lungo il Po», «Torino sotto le bombe»  e «Luci d’artista a Torino».

Il primo incontro, «I colori dell’autunno lungo il Po», è in programma da sabato 24 ottobre (replica domenica 25 ottobre) ed è stato pensato per famiglie e bambini: il percorso prevede una rilassante pedalata tra i Murazzi del Po e Torino Esposizioni per scoprire la storia e le storie della città dall’inedita prospettiva del fiume Po, tra le sfumature rosse e gialle del Parco del Valentino, le strutture del Borgo Medievale, le statue della Fontana dei Mesi e sommergibili d’inizio Novecento.

ORARIO: partenza ore 10,30, appuntamento in piazza Vittorio Veneto – discesa dei Murazzi del Po, alle 10,15.

DURATA: 1 ora e mezza circa

TARIFFE: bambini e ragazzi10 euro, adulti accompagnatori: 5 euro, gratuito per bambini in carretto o seggiolino.

N.B: Il percorso è pensato per bambini e ragazzi dai 6-7 anni in su che abbiano buona padronanza della bicicletta e siano in grado di fare autonomamente un percorso di 5-6 chilometri in pianura intervallato da varie soste. I bambini devono essere obbligatoriamente accompagnati da un genitore o parente. Per bambini d’età inferiore o non ancora sicuri sulla bicicletta consigliamo l’uso del seggiolino o del carretto.

Il secondo incontro, «Torino sotto le bombe», è in programma da giovedì 22 ottobre (replica giovedì 29 ottobre e 5 novembre) e prevede una visita attraverso i luoghi della memoria legati al nazi-fascismo, ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale e alla Resistenza Armata per ricostruire la storia di Torino dal 1938 al 1945: gli eventi saranno rievocati anche attraverso letture e testimonianze. Pedalando di notte tra centro storico e zona San Donato, si scopriranno il ghetto ebraico della città, i quartieri degli alti comandi nazi-fascisti e si visiterà il rifugio antiaereo creato per i dipendenti della «Gazzetta del Popolo» nel piano interrato dell’attuale Museo Diffuso della Resistenza di corso Valdocco.

ORARIO: partenza ore 20, appuntamento alle 19,45 in piazza Castello, davanti a Palazzo Madama.

DURATA: 2 ore circa.

TARIFFE: 15 euro (visita guidata comprensiva di auricolari) + 3 euro (biglietto di ingresso al Museo  Diffuso della Resistenza), gratuito per i possessori dell’«Abbonamento Musei Torino Piemonte». Ridotto 10 euro per chi ha già partecipato a un giro bikeToNight e per gruppi di amici e comitive di almeno 6 persone). Famiglie con figli (10-18 anni) 10 euro per gli adulti, 5 euro per i ragazzi.

Il terzo appuntamento, «Luci d’artista a Torino», è previsto per giovedì 26 novembre (replica giovedì 3, 10 e 17 dicembre). Il percorso all’imbrunire porterà a conoscere gli autori, i titoli, la storia e i significati delle installazioni luminose natalizie della città che fino a gennaio illumineranno vie, piazze e corsi di Torino, per una sorta di museo sotto le stelle.

ORARIO: partenza ore 18,30 (appuntamento da definirsi).

DURATA: 1 ora e mezza – 2 ore

TARIFFE: 15 euro (visita guidata comprensiva di auricolari), ridotto 10 euro, per chi ha già partecipato a un giro bikeToNight e per gruppi di amici e comitive di almeno 6 persone. Famiglie con figli (10-18 anni) 10 euro per gli adulti – 5 euro per ragazzi.

Le pedalate si effettueranno con un minimo di 10 iscritti e un massimo di 15 iscritti: dove non diversamente specificato l’età minima per partecipare alle visite, con bici propria, è di 10 anni. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti si troveranno sul blog del sito www.mybicyclette.it, e sulle pagine facebook, twitter (hastag #bicycultura #bikeToNight #bicidautunno) e instagram. Per partecipare è necessario prenotare almeno tre giorni prima scrivendo a info@mybicyclette.it comunicando nome, cognome, email dei partecipanti, età degli eventuali minori e un numero di telefono cellulare. In caso di pioggia o condizioni meteo avverse Mybicyclette si riserva di annullare l’evento dandone comunicazione via sms e via mail a tutti gli iscritti.

Per agenzie di viaggio e gruppi organizzati si può concordare itinerario, data e ora desiderata.

 

 

Arriva a Lussemburgo la prima parata ministeriale in bici

Courtesy of http://www.ecf.com/news/european-cycling-summit-milestone-in-cycling-advocacy/

Courtesy of http://www.ecf.com/news/european-cycling-summit-milestone-in-cycling-advocacy/

Domani la mobilità ciclistica sarà al centro del tavolo di discussione Ue dei Ministri dei Trasporti. Si tiene infatti mercoledì 7 ottobre la prima parata ministeriale in bici a Lussemburgo, a cui presenzierà anche Graziano del Rio: un evento quasi storico che prevede di raddoppiare l’uso della bici in tutta Europa. Un’azione che porterebbe tanti benefici per la società, l’ambiente e le imprese. Per farlo si deve riconoscere la bicicletta come un mezzo di trasporto a tutti gli effetti, da parte di tutti i livelli di governo.

L’argomento più delicato dell’incontro di domani sarà quello relativo alla “Dichiarazione di Lussembugo“, un documento politico che serve a dare un quadro alla politica europea della mobilità su due ruote per i prossimi anni. Presenzierà alla riunione anche Bernhard Ensink, Segretario Generale ECF, che parlerà di “Bikeconomics“, ovvero dei grandi numeri che girano attorno al mondo della bici – come testimoniano i 200 milioni di cittadini dell’Unione europea che pedalano tutti i giorni

E poi ci saranno da vedere un sacco di biciclette di tutti i tipi di tipi. Non solo da guardare ma anche da provare!

Nel frattempo date un occhio alle nostre nuove bici…e aiutate anche voi a diffondere la #bicycultura!

#bicycultura

Oui, je vais au travail en vélo

Courtesy of Pinterest http://urly.it/215gt

Courtesy of Pinterest http://urly.it/215gt

Bene, che i Francesi, al netto della simpatia/antipatia che possono generare negli altri, da sempre sappiano come valorizzare qualsiasi cosa lo sapevamo… in fondo hanno ‘’solo inventato’’ i Diritti Universali e la Spiaggia Libera (andate a farvi un giro sulla costa di Ponente_se riuscite a trovare un granello di sabbia libero tra migliaia di sdraio/ombrelloni_e poi fatevene un altro in Costa Azzurra…così per assaggiare cosa vuol dire davvero andare al mare) quindi una certa credibilità sulla capacità di creare valore se la sono guadagnata sul campo

Questa volta però hanno fatto anche di più e rispetto ad un tema di importanza globale come il rispetto dell’ambiente e che per noi, amanti della mobilità sostenibile, assume ancora più rilievo: soldi in più in busta paga per chi va al lavoro in bici

Infatti, come potete trovare per esteso in questo link, la ministra dell’Ecologia francese, Ségolène Royal, ‘’ha annunciato un provvedimento che è già stato salutato da molti come una piccola rivoluzione antismog’’. Tradotto, è previsto un indennizzo di 25 centesimi per ogni km percorso per tutti coloro che sceglieranno di usare le due ruote per recarsi al lavoro, abbandonando l’auto in garage

Partiamo da un dato di economia domestica: è davvero un buon risparmio se, per esempio, per un tragitto di circa 4 Km porti a casa 1,74 euro in più al giorno= 8,7 alla settimana=oltre 38 al mese.

Il vantaggio però è ovviamente per l’Ambiente che si ‘’purifica’’ nelle ore di punta ma soprattutto Culturale: fai vivere le città col tempo dello sguardo, attraversando i posti con gli occhi e non solo con il movimento, porti su strada famiglie e bambini, crei stili di vita sani ed essenziali

MyBicyclette ovviamente dice ‘’Oui’’ a questo provvedimento, nella speranza che sia una best-practice da imitare senza indugio anche per la Realtà Italiana…noi siamo pronti…anzi, abbiamo anche biciclette e accessori per tutti 😉

#bicycultura

Let’s #bikeToNight! Primo tour: Torino Ottocentesca

Bike ToNight - Torino Ottocentesca 10 settembre

Bike ToNight – Torino Ottocentesca 10 settembre

E’ partito il primo di tour di Bike ToNight! Ieri sera la nostra guida Giulia ci ha accompagnato mentre esploravamo in bici le vie della Torino Ottocentesca: dai Palazzi delle feste ai luoghi più significativi della vita dei meno fortunati.

Grazie a tutti per aver partecipato!

Ecco alcune istantanee del giro:

BIke ToNight - Torino Ottocentesca 10 settembre

BIke ToNight – Torino Ottocentesca 10 settembre

3 4 5 6 7 8 9 11 12

Bike ToNight Torino Ottocentesca 10 settembre

Bike ToNight Torino Ottocentesca 10 settembre

14

Le prossime date in calendario sono:

giovedi 17 settembre

sabato 19 settembre

giovedi 24 settembre

Per iscrizioni invia nome , cognome e numero di telefono a info@mybicyclette.it